Pubblicato il 03/01/2018

Il servizio Adsl

L'idea di ADSL è nata negli anni '80 per consentire connessioni digitali a banda larga sul classico filo del telefono: doppino in rame.

L'esigenza di questa tecnologia sorge dalla necessità di raggiungere le utenze domestiche con linee ad alta velocità.

Per garantire le prestazioni necessarie a fornire questo servizio e per non dover affrontare la spesa di ricablare tutte le utenze con linee in fibra ottica si è trovato il modo di sfruttare le potenzialità ancora inutilizzate delle connessioni già presenti sulla rete telefonica.

DSL infatti significa "abbonamento con linea digitale" (Digital subscribe Line).

Sono state pensate varie soluzioni: HDSL, ADSL, ADSL 2, ADSL 2+.

 

HDSL

High data rate DSL garantisce un collegamento simmetrico ad alta velocità. Un collegamento si dice simmetrico quando la velocità di emissione e la velocità di ricezione dei dati sono uguali. Le velocità raggiunte in questo caso sono entrambe dell'ordine dei 2Mbps.

ADSL

Asymmetric DSL è invece ottimale per tutte quelle applicazioni che richiedono una capacità di download molto più grande di quella di upload. Applicazioni come la navigazione, il video e l'audio on-demand, ecc. sono tra le più usate nelle usanze domestiche. E' proprio la differenza di velocità che definisce l'asimmetria di questa soluzione. Inoltre ADSL usa una parte della banda telefonica che si sovrappone con quella vocale. Il che consente la coesistenza del servizio telefonico e del servizio dati. Le velocità raggiunte sono 8Mbps in ricezione e 640Kbps in emissione.

ADSL 2

La tecnologia ADSL 2 incrementa la velocità di ricezione dati fino a 12Mbps contro gli 8 Mbps dell'ADSL, e quella in emissione fino ad 1Mbps contro i 640Kbps della precedente.

ADSL 2+

Con ADSL 2+, il flusso dati arriva a 25Mbps in ricezione ed 1Mbps in upload.

Come effettuare al meglio i collegamenti con i servizi adsl, in casa o piccoli uffici:

Partiamo dalle basi, quando si ha un servizio adsl sulle prese telefoniche, dove si collegano i telefoni fissi/cordless va sempre collegato il filtro adsl. Il filtro serve per dividere il canale voce (telefono) dal canale dati (Adsl).

Esistono diverse tipologie di filtri ma quelli più comuni sono:

° Filtro Adsl triplolare, per prese telefoniche tripolari.

° Filtro Adsl RJ11, per prese telefoniche RJ11.

 

N.B. In entrambi i casi prestare sempre massima attenzione dove collegare il telefono e l'eventuale modem. Quasi sempre sui filtri è evidenziato dove collegare i dispositivi.

 

Se si collega il modem in una presa telefonica dove non vi è collegato il telefono, il modem può essere collegato senza filtro Adsl.

Diversamente, ribadisco, i telefoni sempre collegati con il filtro Adsl.

Nel caso di utilizzo Fax o telefoni  Fax, collegarli sempre sul filtro Adsl nell'uscita dedicata al telefono.

Per qualsiasi dubbio o domanda contattaci

TOOLS E UTILITY

SpeedTest Adsl

Mio IP

Visitatori

Aiutaci a crescere e migliorare questo sito, non percepiamo nulla per i servizi forniti, lo facciamo solo per passione e voglia di metterci in gioco.